AMBIENTE. Salvate tre tartarughe Caretta Caretta, curate tra Linosa e Cattolica Eraclea

Dopo le cure necessarie presso il Centro di recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea, tre tartarughe “Caretta-Caretta” – che erano rimaste impigliate nelle reti di pescatori e presentavano ferite – sono state rimesse in mare dagli operatori della Ripartizione faunistico-venatoria di Agrigento. All’iniziativa ha collaborato il Circomare di Sciacca, che, con il comandante, tenente di vascello Salvatore Calandrino, ha messo a disposizione una motovedetta. Le tartarughe sono state rimesse in mare a circa un miglio al largo della costa saccense.

Le tartarughe sono state prese in una condizione di difficoltà e grazie all’aiuto di alcuni pescatori sono state prelevate e portate in prima battuta presso il centro di Linosa e poi in quello di Cattolica Eraclea, dove hanno ottenuto le cure necessarie.

Due tartarughe avevano ingoiato un amo e hanno subìto un intervento chirurgico da parte del dottor Calogero Lentini, veterinario responsabile del centro di Cattolica. L’altra aveva i cosiddetti parassiti posizionati nel posteriore dell’animale che andavano a destabilizzarlo, non consentendogli di immergersi e dunque di alimentarsi. E, infatti, quando è stata recuperata, questa tartaruga galleggiava.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...