USTICA. Tre domande per l’Amministrazione comunale

Dal nostro lettore Giorgio Tranchina riceviamo e pubblichiamo le seguenti tre domande per gli amministratori

AREA MARINA PROTETTA. Il 16 settembre, Giuseppe Di Carlo, presenta le proprie irrevocabili dimissioni da direttore dell’Amp. Resta comunque in carica fino al 31 ottobre. Pur avendo due mesi di tempo per ovviare a questa situazione, solo il 14 novembre la Giunta nomina Giuseppe Riccio, già a capo dell’Ufficio tecnico del Comune di Ustica, direttore facente funzione, fino a quando non verrà nominato il direttore definitivo. Mi sono chiesto come mai, con due mesi di tempo a disposizione, non si sia provveduto alla sostituzione di Di Carlo e alla pubblicazione di un avviso per la presentazione dei curriculum dei pretendenti, nominando invece il responsabile dell’Ufficio tecnico. Non sarebbe il caso di nominare in fretta un direttore definitivo, così da far programmare a quest’ultimo la stagione 2015?

CARICA DI VICESINDACO. Il 22 settembre il vicesindaco presenta le sue dimissioni irrevocabili. Il 9 ottobre il sindaco dá notizie sul web della ridefinizione delle deleghe assessoriali. Da allora però nessuna comunicazione è stata data in merito alla seconda carica pubblica dell’isola, il che è abbastanza sorprendente, proprio perché, anche in questo caso, sono già passati due mesi. Ci si chiede come mai non sia stato nominato ancora un vicesindaco, visto che la rosa dei nomi (quattro assessori) non è poi così ampia. Se è vero che la carica di vicesindaco è fondamentale per i lavori dell’Amministrazione, allora perché da due mesi nessuno ricopre tale carica?

DEPURATORE “VARIAZIONE AL PROGETTO”. La vecchia Amministrazione ha ottenuto un finanziamento di circa novecentomila euro per i lavori al depuratore. Nel giugno 2013 l’Amministrazione Messina firma il contratto con la ditta vincitrice della gara per l’inizio dei lavori. Il 15 giugno si insedia la nuova Amministrazione e il Consiglio comunale da poco eletto in una delle prime sedute vota un cambio al progetto, riguardante le acque reflue riutilizzabili in agricoltura. Credo sia interesse di tutta la cittadinanza sapere a che punto sia la variazione del progetto iniziale, e se è stata già approvata, anche per capire quando sarà possibile cominciare i lavori già finanziati e appaltati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...