USTICA. Trasporti, l’ultima speranza è riposta nel prefetto

“Noi continuiamo a lavorare per il bando definitivo, che dovrà affidare il servizio per i prossimi tre, quattro o cinque anni. Un bando che prevede dei risparmi per la Regione e che dovrà assicurare un servizio efficiente”. Lo dice il dirigente dell’assessorato regionale ai Trasporti, Giovanni Arnone, a proposito del  servizio integrativo di collegamento veloce con la terraferma da e per le isole di Ustica e Lampedusa, ad oggi sospeso.

Il 31 ottobre, scaduta la gara quinquennale vinta dalla società Usticalines, l’assessorato aveva concesso una proroga del contratto per un mese. Era stata quindi avviata una procedura negoziata, con un invito diretto alle imprese armatoriali in possesso dei requisiti necessari: la Compagnia delle Isole, la Usticalines, la Snav, l’AliLauro, la Navigazione Libera del Golfo. Per due volte consecutive, tuttavia, alla scadenza fissata per la consegna delle buste, nessuna offerta è stata formulata. Il servizio, ad oggi, rimane sospeso, con notevoli disagi per le popolazioni residenti, che si vedono private di un vettore di collegamento con la terraferma di fondamentale importanza.

Al fine di sbloccare la situazione, i sindaci hanno chiesto l’intervento dei prefetti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...