LA LETTERA. Caro sindaco, a che pro una diffida formale?

Caro sindaco,

ho letto il tuo commento di risposta alle affermazioni, riportate su questo giornale, della nostra collaboratrice Frances Barraco.

Ti parleró con schiettezza e senza giri di parole (ho giá, come vedi, rinunciato al “lei” di circostanza, dato che nella vita reale ci diamo liberamente del “tu”).

Ebbene, la tua “diffida formale” indirizzata a Frances Barraco non mi piace affatto, in quanto, dal mio punto di vista, per caritá opinabile, suona vagamente come intimidatoria. Sono certo che non fessero queste le tue intenzioni, eppure la senzazione che le tue parole mi trasmettono é questa.

Sulla base delle informazioni da te fornite pubblicamente tramite Facebook, la gara comunitaria per l’affidamento del servizio integrativo di trasporto non si sarebbe svolta subito perché, “con la normativa regionale vigente gli affidamenti per il trasporto marittimo potrebbero essere fatti solo per tre anni”. “E’ all’esame dell’Ars – ci hai fatto sapere – un emendamento che prevede di prolungare tale durata a cinque anni allo scopo di favorire la concorrenza, la maggiore partecipazione di imprese e la possibilità per l’impresa aggiudicataria di fare un programma di sviluppo e di potenziamento della flotta che risulterebbe non conveniente per una gara di soli tre anni”.

Consultando documenti pubblici disponibili sul sito della Regione, la nostra collaboratrice ha portato alla luce una realtá un po’ diversa, ovvero che in data 24 ottobre, ovvero a una manciata di giorni dalla scadenza del servizio allora affidato alla Usticalines, poi prorogato di un altro mese e definitivamente conclusosi alla fine di novembre, la Regione era ancora alla ricerca di supporto specialistico esterno per mettere in essere il bando europeo.

Non ho motivo di mettere in dubbio la tua buonafede, sindaco, ma qualcosa non torna nella tua ricorstruzione degli eventi. Diffidare formalmente la collaboratrice di una testata giornalistica dall’evidenziare tale discrepanza di fatti non mi pare atteggiamento proprio di chi si professa “democratico”; sarebbe auspicabile, piuttosto, che ci aiutassi a capire o a leggere nella chiave giusta quegli aspetti che, magari, ci sono sfuggiti. Nessuno qui sta strumentalizzando politicamente la vicenda, te lo assicuro; né io, né Frances Barraco aspiriamo a ricoprire la tua carica.

Cordialmente,

Roberto Rizzuto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...