USTICA. Trasporti, il risveglio tardivo dell’assessore Alessandri

(Frances Barraco) Amedea Alessandri, assessore alla Sanità e ai Trasporti del Comune di Ustica, sulla pagina Facebook “Ustica Democratica”, dá notizia di aver inviato al giornalista del Giornale di Sicilia Ignazio Marchese una sua lettera di protesta rivolta alla CdI, in merito al mancato servizio di collegamento del mattino del 22 dicembre.

Vale la pena citare alcuni passaggi di questo messaggio indirizzato al cronista: “Tutto ciò in relazione ai disagi notevoli ricevuti dai cittadini usticesi che essendo impossibilitati a raggiungere in tempo utile la cittá di Palermo continuano a soffrire notevole stato di disagio nella propria salute non potendo sottoporsi a visite specialistiche, esami specialistici ed inoltre perdita di coincidenza con aerei etc., etc.”.

Ai cittadini sarebbe stato utile leggere per intero questa lettera di protesta, tuttavia ne ringraziamo l’assessore Alessandri, alla quale va posta, peró, una domanda: dove è stata sinora?

Dal 1° dicembre, come più volte ripetuto su questo foglio, i cittadini usticesi non hanno più accesso alle visite specialistiche prodotte dalla Asl a causa di più di una defaillance della Regione siciliana, che avrebbe dovuto, entro il 31 ottobre, aggiudicare un nuovo bando pluriennale per i collegamenti integrativi.

Proprio quei collegamenti che permettevano la presenza sull’isola di quegli specialisti che garantivano i malati; forse l’assessore non ha colto che già da tempo il disagio degli usticesi era arrivato al limite della tollerabilità, trovandosi nella necessità di doversi spostare a Palermo per qualsiasi tipo di problema legato alla salute, che il disagio riguarda anche gli insegnanti con cattedra di poche ore, costretti a pernottare sull’isola per poter svolgere il loro lavoro, e ci permettiamo anche noi un etc., etc.

I disagi causati dalla CdI durano da sempre, forse l’assessore Alessandri non se ne era accorta perché si aveva anche il servizio integrativo di trasporti a completamento della continuità territoriale, ma come mai non abbiamo sentito la sua voce quando questo è cessato?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...