USTICA. Trasporti, a che gioco giochiamo?

03012015(Roberto Rizzuto) Da troppi giorni, l’Amministrazione comunale tace sulla vicenda del servizio di trasporto integrativo da e per l’isola di Ustica, interrotto dal primo dicembre scorso.

Secondo le ultime notizie diffuse dal sindaco Attilio Licciardi, ormai alla vigilia di Natale, la nave veloce della CdI “Isola di Vulcano”, stando a una disposizione della Regione siciliana, si sarebbe dovuta trasferire dalle Eolie a Ustica entro un temine massimo fissato in 48 ore, quindi entro il 26 dicembre. Soluzione d’emergenza, questa, che avrebbe dovuto sopperire ai disagi causati dalla sospensione del servizio, precedentemente coperto dalla società Usticalines a mezzo catamarano.

Purtroppo, anche oggi, sabato 3 gennaio 2015, non possiamo che constatare, come riportato dal sito Marine Traffic, che la nave veloce della CdI presta regolarmente servizio nell’arcipelago eoliano e non lungo la tratta Palermo-Ustica.

E’ giunto il momento, per l’Amministrazione comunale, di dire chiaramente ai cittadini come stanno le cose. La sospensione del servizio si porta dietro disagi che una comunità come quella usticese, già pesantemente colpita dagli effetti dell’insularità, non può più sopportare.

Ci rivolgiamo al sindaco Licciardi, alla Giunta e al Consiglio comunale, affinché venga fatta chiarezza sulla situazione e vengano individuati scadenze e doveri precisi da rispettare da parte di chi, a vario titolo, è chiamato in causa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...