USTICA. PreistoJazz 2013, su Facebook volano gli stracci: botta e risposta al veleno tra Licciardi e Ajovalasit

Un acceso botta e risposta ha avuto luogo nella “piazza” virtuale di Facebook, tra il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi, e l’ex assessore comunale Valeria Ajovalasit, con riferimento alla manifestazione “PreistoJazz” del 2013.

“Sono stato ancora una volta avvicinato da alcuni nostri operatori turistici che, giustamente, reclamano di essere pagati per le prestazioni offerte nel corso della manifestazione PreistoJazz 2013 che risale ormai a un anno e mezzo fa. Torno a ribadire che per questo debito non bisogna rivolgersi al Comune ma alla persona di Valeria Ajovalasit”, ha scritto Licciardi sulla pagina Facebook del gruppo “Ustica Democratica”.

Non si é fatta aspettare la risposta dell’ex assessore Ajovalasit: “Un sindaco che amministra una comunità deve sempre conoscere e saper rispondere a tutte le domande dei suoi cittadini ma evidentemente così non è per il primo cittadino di Ustica – ha replicato Valeria Ajovalasit – Ricordo allo smemorato Attilio Licciardi i fatti. L’evento PreistoJazz, fortemente voluto da me come ex assessore alla Cultura Valeria Ajovalasit e sostenuto dal sindaco e dalla Giunta, era stato inserito dall’Amministrazione comunale tra le manifestazioni patrocinate e finanziate dalla Regione, ma purtroppo non rientrò tra i finanziamenti. Su mia sollecitazione e grazie all’intervento della soprintendente Marilena Volpes, l’evento, per la sua valenza culturale, venne inserito tra le manifestazioni direttamente promosse dalla Soprintendenza di Palermo che finanziò l’evento PreistoJazz e affidò all’associazione Quadrelle la sua organizzazione. Mi sono attivata coinvolgendo alcuni operatori che con entusiasmo diedero una mano. L’evento ebbe una grande rilievo culturale e venne molto apprezzato dalla Soprintendenza, da tutti gli usticesi ed anche da te, sindaco smemorato. Ma purtroppo la totale paralisi dell’Amministrazione regionale non ha ancora liquidato le spese dell’evento. Come sindaco avresti potuto e dovuto intervenire pesantemente sulla Regione e non scaricare la responsabilità su di me. Amministrare è una cosa molto seria, impegnativa, che richiede grande responsabilità, principi che non brillano nella tua Amministrazione. Sollecitata dagli operatori usticesi, mi sono attivata da ex assessore per risolvere questo vergognoso ritardo che purtroppo rientra nel pessimo costume della Regione. Proprio lunedì 19 scorso, in assessorato ai Beni culturali, ho avuto la conferma della reiscrizione in bilancio di tutte le manifestazioni direttamente promosse dalla Soprintendenza, e dunque, finito l’iter, dovrebbero liquidare tutto. Come vedi, anche se non è più di mia competenza, ho continuato a seguire la vicenda per il grande rispetto e la grande fiducia che ho sempre avuto nei miei cari usticesi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...