L’EDITORIALE. Trasporti, il mosaico (fallimentare) del sindaco Licciardi é servito

fabricia(Roberto Rizzuto) Mentre i sindaci delle Pelagie e di Pantelleria – Giusi Nicolini e Salvatore Gino Gabriele – esprimono tutto il proprio disappunto attraverso note ufficiali per l’esito della quinta gara relativa all’affidamento del servizio di trasporto integrativo, nuovamente andata deserta, chiamando la Regione alle proprie responsabilitá, il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi, dal canto suo, saluta quasi come una vittoria l’immediata introduzione della terza corsa dell’aliscafo della CdI sulla rotta Palermo-Ustica.

In piena stagione turistica, l’isola a nord di Palermo si presenta come peggio non poteva a livello di collegamenti marittimi, ovvero con il trasporto passeggeri affidato, in regime di monopolio, a una compagnia dai mezzi inadeguati a garantire un servizio affidabile. L’idea, in particolare, che il trasporto “veloce” sia affidato unicamente a un mezzo come l’aliscafo “Fabricia” (in foto) mette i brividi.

Licciardi e la sua Giunta municipale hanno fallito; certo, l’assegnazione del servizio di trasporto non é di loro competenza, ma l’atteggiamento di connivenza adottato da sette mesi a questa parte rispetto all’operato sciagurato della Regione siciliana é colpevole e va sottolineato.

I cittadini di Pantelleria e delle Pelagie pagano anch’essi il lassismo delle rispettive Amministrazioni comunali, ma almeno in quelle isole, come testimoniano le ultime uscite pubbliche, gli amministratori locali stanno iniziando con convinzione a mettere in discussione l’operato della Regione.

A Ustica, invece, il sindaco Licciardi non trova di meglio da fare che irridere e screditare le manifestazioni di dissenso espresse dai suoi concittadini sul tema e “festeggiare” un risultato – le tre corse giornaliere dell’aliscafo della CdI – di cui ci si dovrebbe soltanto vergognare.

Annunci

One thought on “L’EDITORIALE. Trasporti, il mosaico (fallimentare) del sindaco Licciardi é servito

  1. Egregio dott. Rizzuto,
    condivido in toto quanto lei scrive, le chiedo semplicemente, con un velo d’ironia, al fine di non arrecar ulteriore danno d’immagine a questa meravigliosa terra qual è Ustica, di togliere quella foto…non verrebbe davvero più nessun turista!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...