USTICA. Trasporti integrativi, attesa per cosa accadrá lunedí: dalla Smiv ancora smentite

(Frances Barraco) Lo scorso 2 luglio, con il Ddg 1560/S2, il dipartimento dei Trasporti della Regione siciliana, a fronte delle cinque gare per l’affidamento del servizio integrativo di trasporto andate deserte, determinava di passare all’affidamento diretto, considerato che era pervenuta manifestazione di interesse da parte di società operante nel settore, di nuova costituzione

Il successivo 11 luglio, il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi, annuncia l’affidamento del servizio per Ustica alla società “Smiv” di Cefalù, per un periodo di sette mesi. Il 14 luglio, in un summit al ministero dei Trasporti, a Roma, il Ministro Delrio, sparigliando le carte sino allora giocate dalla Regione siciliana, garantiva il servizio integrativo alle Pelagie e a Pantelleria: infatti Linosa e Lampedusa, dal 20 luglio, hanno già il collegamento integrativo, mentre inizierà lunedì 27 il collegamento veloce tra Pantelleria e Trapani; ambedue i servizi sono a cura della società Usticalines.

E Ustica? Ustica, che sembrava partita per prima, è invece ancora al nastro di partenza, né si ha ancora alcuna notizia ufficiale sull’inizio del servizio; sino a mercoledì scorso, un componente dell’Amministrazione diceva che il nuovo aliscafo sarebbe stato a Ustica venerdì 24, così non è stato. Il quotidiano “la Repubblica”, in un suo articolo, giovedì 23, annunciava per lunedì 27 l’inizio del servizio. Fino a venerdí pomeriggio, tuttavia, alle richieste di informazioni avanzate dalla nostra redazione circa l’inizio del servizio da e per Ustica, addetti della compagnia di navigazione Smiv da noi contattati telefonicamente, smentivano, ancora, la notizia dell’affidamento alla societá di tale incarico, malgrado gli articoli di stampa apparsi in settimana. Mentre scriviamo, ovvero nella sera di sabato 25 luglio, il sito della Smiv, non riporta ancora alcuna informazione circa l’attivazione di un servizio per Ustica, e il “Cefalú Jet” viene dato attualmente in servizio sulla tratta Cefalú-Eolie.

Ci domandiamo il perché di tutto ció; perché questo mistero intorno al servizio di collegamento integrativo con Ustica, mente Pelagie e Pantelleria sembrano avere risolto i rispettivi problemi? Le prossime ore – é l’auspicio di tutti – daranno le risposte alle domande che la comunitá isolana si pone ormai da giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...