IL PROGETTO. Ustica, paradiso a portata di mano

Un nuovo progetto editoriale, che sará “gemellato” con Buongiorno Ustica, prenderá presto il via. Di questa nuova avventura vi daremo ulteriori aggiornamenti a seguire. Intanto abbiamo il piacere di proporvi in anteprima, su queste pagine, uno degli articoli che faranno da “lancio” alla nostra avventura. Il pezzo che vi proponiamo é dedicato a Ustica.

***

(Roberto Rizzuto) – Chiudete gli occhi e provate a immaginare una lingua di terra in mezzo al mare, che in appena otto chilometri quadrati annoveri sulla propria superficie bellezze naturalistiche mozzafiato, suggestive attrazioni storico-culturali e, fattore non meno importante dei precedenti, una robusta tradizione enogastronomica in grado di soddisfare i palati piú esigenti.

Se questo sforzo di fantasia dovesse rivelarsi vano, riaprite pure gli occhi, perché quel posto non occorre immaginarlo; quel posto esiste giá ed è alla portata di ognuno di noi: si chiama Ustica, un’isola, a ragione, ribattezzata “la perla nera del mar Tirreno”.

Di origine vulcanica, situata a sessantasette chilometri a Nord-Ovest di Palermo, Ustica è rinomata al mondo, tra l’altro, per i suoi tesori subacquei, che ne fanno una meta obbligatoria per tutti gli appassionati di profonditá marine. Non a caso, qui, ha sede la riserva marina piú antica d’Italia.

I fondali usticesi, abbondanti di flora e fauna subacquea, offrono scenari mozzafiato ricchi di colori. Tra le specie in cui è facile imbattersi ci sono cernie brune, ricciole, aguglie, triglie di scoglio, dentici, barracuda, orate, nonché calamari, totani, aragoste e astici.

C’è, inoltre, un cospicuo numero di calette, ognuna delle quali è portatrice di una bellezza distintiva; il piú delle volte queste sono ben nascoste alle pendici di alte scogliere, e possono essere raggiunte soltanto via mare per mezzo di barche private o tour organizzati preposti a tale scopo.

L’isola offre panorami peculiari in cui mare e terra si fondono armonicamente creando paesaggi di indescrivibile bellezza. Con l’ausilio di scarpe comode e scorte d’acqua è possibile visitare i tratti piú suggestivi dell’isola seguendo i diversi sentieri che in essa si snodano; è possibile, per esempio, raggiungere in un percorso in salita la Torre di Santa Maria; uno sforzo che sará ben ripagato dal paesaggio che, da lí, si potrá apprezzare in tutta la sua imponente bellezza.

Non solo mare, tuttavia, dicevamo. Malgrado la ridotta superficie terrestre, a Ustica insistono diversi siti di interesse storico-culturale e significative testimonianze di civiltá del passato. Immerso in uno scenario fatto di terra, mare e roccia, il Villaggio preistorico dei Faraglioni conserva i resti di un insediamento umano risalente al quattordicesimo-tredicesimo secolo avanti Cristo; c’è poi il museo archeologico, con i suoi reperti risalenti all’Etá del Bronzo.

Camminando per le vie del piccolo centro abitato, che insiste sull’area portuale di Cala Santa Maria, si possono poi ammirare numerosi murales, caratteristici dell’isola, che rappresentano molto di piú di semplici decorazioni. Essi sono evocativi del fascino, ma anche della durezza, della vita di mare. Taluni di questi dipinti portano la firma di alcuni tra i piú rinomati artisti italiani contemporanei.

Un capitolo a parte meritano le specialitá enogastronomiche locali, tra cui, corre l’obbligo di menzionare il pesce fresco, gli olii e i vini di produzione locale, la cosidetta pizza all’usticese e, fiore all’occhiello, le deliziose lenticchie usticesi, piccole e saporite, recentemente inserite dall’Agenzia spaziale europea nel menu dei propri astronauti.

Tanti e tutti validi, insomma, sono i motivi per programmare una vacanza sull’isola di Ustica, un paradiso a portata di mano, molto piú vicino di quanto si possa immaginare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...