USTICA. Annunciato a novembre e mai realizzato: che fine ha fatto il “baratto amministrativo”?

(Frances Barraco) Sono più di un centinaio i Comuni italiani che hanno adottato lo strumento del “baratto amministrativo”, secondo l’articolo 24 del decreto “Sblocca Italia”, approvato nel 2014. Il decreto rimanda l’applicazione e il relativo regolamento ai singoli Comuni, che devono disciplinare ogni dettaglio.

In pratica, in cambio del totale o parziale pagamento delle imposte comunali, i cittadini possono offrire la propria operosità a copertura di quelle necessità comunali, quali la pulizia delle strade o la manutenzione del verde pubblico o altri servizi per i quali la pubblica amministrazione è carente.

A novembre dello scorso anno, il sindaco di Ustica Licciardi aveva accennato alla possibilità di mettere in atto questo strumento anche sull’isola: “Abbiamo intenzione – affermava – di attivare anche a Ustica il cosiddetto baratto amministrativo”.

In effetti, l’attivazione di questo strumento avrebbe per Ustica una doppia valenza: da una parte servirebbe ad alleggerire, se non azzerare, le morosità in merito ai tributi comunali, dall’altra fornirebbe tutta una serie di servizi di cui l’isola è carente: dalla pulizia delle coste alla pulizia delle strade che seguono il perimetro dell’isola – azione, sino allo scorso anno, messa in atto a titolo gratuito da alcuni volenterosi cittadini – e delle strade all’interno del paese; dalla piccola manutenzione del verde pubblico alla pulizia delle tre nuove “villette”, e tanto altro ancora.

Dal breve annuncio fatto da Licciardi lo scorso novembre, del baratto amministrativo non si è più avuto notizia. L’augurio è che non resti lettera morta, e che a breve, anche a Ustica, come in altri Comuni già avviene, si vedano per strada semplici cittadini armati di ramazze o di cesoie, operosamente attivi a rendere quanto più possibile pulita e accogliente l’isola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...