USTICA. Ancora emergenza a causa di un decesso: una salma in attesa di tumulazione

(Frances Barraco) Ancora una volta Ustica si trova in emergenza a causa di un decesso: non ci sono più loculi disponibili, e per le nuove sepolture occorre requisire addirittura i posti ancora disponibili all’interno delle sepolture gentilizie.

All’inizio di quest’ultima consiliatura, l’Amministrazione Licciardi si è trovata ad affrontare l’emergenza cimiteriale e già nel novembre 2013 il Consiglio comunale deliberava in merito. Si decise, allora, di provvedere all’estumulo dai loculi più antichi e al trasferimento dei resti in apposite cellette in modo da poter demolire i loculi estumulati per edificarne dei nuovi e in maggior numero sulle stesse aree.

Prontamente sono stati iniziati i lavori che sono proseguiti sino alla sistemazione dei resti estumulati in apposite cassette ossario, che, solo recentemente sono state trasferite nelle cellette predisposte ad hoc. I lavori si bloccano a quel punto, erano il primi mesi del 2014, quando al posto di Rubbio si avvicenda Riccio come capo dell’Ufficio tecnico comunale.

Nel febbraio 2015, colpo di scena: manca addirittura la bara comunale per la giusta sepoltura di un usticese venuto a mancare nei tredici giorni di lungo isolamento, causa avverse condizioni meteo, dello scorso anno.

Abbiamo ampiamente parlato di queste vicende; da allora, dopo la denuncia di un cittadino, un’area cimiteriale, limitrofa ai due colombari vuoti ma ancora da demolire, viene messa sotto sequestro e tutto si blocca. Ma si continua, naturalmente, a morire e, nell’arco di un anno, le nuove salme hanno trovato sepoltura, alcune presso cappelle gentilizie altre hanno finito per riempire, di nuovo, il più piccolo dei colombari da demolire; la penultima ha trovato posto in un loculo di proprietà, causando non poche proteste da parte di chi lo aveva acquistato, e quest’ultima salma, attualmente nella chiesetta del cimitero in attesa di collocazione, non si sa ancora dove sarà tumulata.

Annunci

2 pensieri su “USTICA. Ancora emergenza a causa di un decesso: una salma in attesa di tumulazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...