USTICA. Il caso: elisuperficie inaugurata un anno fa, ma per gli atterraggi notturni ci si affida… al campo di calcio

“Oggi si è svolto un sopralluogo dell’Ufficio tecnico comunale, insieme al vicesindaco, presso l’elipista, dove è stato riscontrato un guasto tecnico al gruppo di continuità dell’impianto di illuminazione della pista che verrà riparato al più presto. Nel frattempo, se dovessero esserci nuovi interventi di elisoccorso, si utilizzerà il campo sportivo, sia di giorno che di notte, in totale sicurezza”.

Lo dichiara il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi, in seguito a quanto accaduto ieri sera sull’isola, quando un elicottero del 118 non ha potuto effettuare l’atterraggio sull’elisuperficie – e dar quindi luogo al conseguente intervento di assistenza nei confronti di un paziente – a causa di problemi di visibilitá determinati dall’insufficiente illuminazione della pista.  Si tratta, lo ricordiamo, di quella stessa elisuperficie inaugurata poco piú di un anno fa, precisamente il 22 gennaio 2015.

“Questa notte – prosegue Licciardi – mi trovavo insieme al comandante dei carabinieri e ai vigili del fuoco presso il nostro campo sportivo illuminato e regolarmente omologato per l’atterraggio notturno degli elicotteri dell’elisoccorso. Da lì ho chiamato il comandante Manzo, responsabile del servizio di elisoccorso, nonché una delle persone che un anno e mezzo fa si è battuta per ottenere l’omologazione del nostro campo sportivo come pista per l’atterraggio notturno. Cosa che poi fu ottenuta. Il comandante Manzo, da me interpellato, mi ha confermato che l’elicottero era pronto ad atterrare al campo sportivo, ma che dal Poliambulatorio di Ustica era giunta notizia che l’intervento di elisoccorso non era più necessario, in quanto le condizioni del paziente erano migliorate. Stamattina ho riferito queste ed altre notizie ai consiglieri di minoranza Carmela Caserta e Felice Caminita, che, giustamente preoccupati, sono venuti in Comune”.

Questa la ricostruzione dei fatti secondo il sindaco Licciardi. A completamento delle sue affermazioni, occorre tuttavia precisare che, nella mattinata di oggi, il medesimo paziente, per il quale si era attivato l’elisoccorso ieri sera, è stato trasferito a Palermo, dopo che, questa volta, il mezzo dell’elisoccorso era riuscito ad atterrare, complice la luce del mattino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...