LA LETTERA. Idee, incontri e stimoli ritrovati: dopo un frangente difficile siamo forti più che mai!

Ai lettori di Buongiorno Ustica

***

Cari lettori,

mentre scrivo queste righe mi trovo in viaggio verso Dublino, città in cui risiedo da alcuni anni. Dentro di me porto l’energia e le belle sensazioni che la mia recente permanenza a Ustica, nelle giornate del 17 e del 18 marzo, mi ha regalato.

Insieme ad alcuni di voi, nel corso di un incontro pubblico svoltosi sull’isola, abbiamo salutato il “ritorno” della nostra edizione quindicinale stampabile, con cui Buongiorno Ustica raddoppia la propria informazione. Il nuovo corso della versione in formato PDF rappresenta un’iniziativa in cui crediamo fermamente e che cercheremo di far crescere nel tempo.

A differenza del passato, il quindicinale in PDF non si limiterà a riproporre i medesimi contenuti dell’edizione online, ma costituirà uno spazio di approfondimento, nel quale confluiranno anche articoli inediti. L’interesse mostrato da diversi titolari di attività commerciali che si sono detti disponibili a stampare delle copie del giornale per metterle a disposizione dei propri clienti ci incoraggia e ci fa capire che siamo sulla strada giusta: oltre all’informazione digitale, che sembra ormai imprescindibile, anche l’informazione locale cartacea, a Ustica, sembra reclamare spazio, e noi vogliamo rispondere “presente” e provare a soddisfare questa istanza.

Ovviamente, l’informazione online in tempo reale sui fatti usticesi rimane il centro della nostra attività editoriale, sempre con un occhio rivolto anche alle altre isole minori siciliane, nel rispetto della nostra tradizione; continueremo, insomma, a guardare anche a ciò che accade nelle altre realtà isolane siciliane per meglio comprendere e contestualizzare gli accadimenti usticesi.

Rilanceremo anche il nostro canale Facebook, che conta già oltre seicento iscritti, pubblicando lì aggiornamenti e notizie flash e rilanciando i contenuti più significativi pubblicati sul quotidiano.

Come si può notare, si tratta di un momento di grande fermento per la nostra realtà editoriale, dopo un frangente assai difficile in cui abbiamo condotto e vinto una vera e propria battaglia per la “sopravvivenza”: restare in carreggiata, dopo sei anni di attività, senza introiti economici ma piuttosto rimettendoci, non è impresa da poco; anzi si tratta di un risultato di cui andiamo fieri, e che siamo pronti a difendere, convinti di star rendendo un servizio importante alla collettività.

Roberto Rizzuto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...