USTICA. Ambiente, una vetrina internazionale per l’isola: a settembre ospiterá “Geosub 2016”

(Frances Barraco) A conclusione della prossima estate, dal 13 al 17 settembre, Ustica ospiterà “Geosub 2016”, un convegno internazionale di geologia ed ecologia marina. Si prevede l’arrivo di un centinaio di ricercatori provenienti da una ventina di Paesi, per lo più dell’area mediterranea, che si scambieranno le loro esperienze di studio sulle aree costiere, non solo dal punto di vista strettamente geologico, ma anche per quanto riguarda le relazioni fra questi ambienti, la vita e le varie attività dell’uomo.

Per Ustica, che proprio quest’anno celebra il trentesimo anniversario della nascita della riserva marina, la prima ad essere istituita in Italia nel 1986, si tratta di un prestigioso riconoscimento internazionale, oltre che di un prolungamento delle attività turistiche, dato che molti dei partecipanti hanno espresso il desiderio di venire accompagnati dai loro familiari.

A Franco Foresta Martin, giornalista scientifico e geologo, che è uno dei principali promotori di “Geosub 2016”, abbiamo chiesto come questo convegno sia approdato a Ustica. “Grazie a una propizia catena di eventi e di felici conoscenze – spiega – Nel novembre del 2014 sono stato chiamato a presiedere, presso l’Enea a Roma, un seminario dei ricercatori del gruppo Geoswim, che stanno effettuando il rilievo sistematico delle aree costiere del Mediterraneo. In quella sede ho proposto di includere subito la nostra isola nei loro programmi, visto che fino a quel momento non erano ancora state studiate le coste di natura vulcanica. Così, nel giugno del 2015, i professori Stefano Furlani, dell’Università di Trieste, e Fabrizio Antonioli, dell’Enea, sono venuti a Ustica con una squadra di geologi subacquei. Nell’arco di tre intense giornate, grazie all’assistenza dell’Amp isola di Ustica e del laboratorio-museo di Scienze della terra, per la prima volta nella storia dell’isola, è stato effettuato il rilievo, metro per metro, di tutto lo sviluppo costiero usticese”.

La tappa successiva, come riferisce Foresta Martin, ha visto, quattro mesi dopo, la presentazione dei risultati preliminari della campagna di rilevamento usticese al convegno internazionale Geosub 2015 di Trieste. E, proprio in quella sede, il direttore dell’Amp di Ustica, Salvatore Livreri Console, ha proposto la candidatura dell’isola per ospitare il successivo meeting. Il consenso è stato unanime: è stato costituito un comitato scientifico che si sta occupando di raccogliere e coordinare i vari interventi e le manifestazioni collaterali: escursioni a mare, in campagna, visite guidate a musei e a mostre.

Quali saranno i temi in discussione? “Tanti e appassionanti – riferisce Foresta Martin – La scoperta degli antichi solchi di battente scavati dal mare in epoche geologiche remote, che ci aiutano a capire i ciclici alti e bassi del livello dei mari; l’instabilità delle coste a causa di faglie; le grotte sottomarine; l’attività di diving nelle aree costiere; finanche le ultime scoperte in tema di archeologia subacquea. A quest’ultimo proposito, sono a conoscenza della probabile e graditissima partecipazione al convegno del professor Sebastiano Tusa, direttore della Soprintendenza del mare”.

“Saranno anche presentati e discussi – aggiunge Foresta Martin – alcuni interessanti risultati della ricerca ‘Geoswim Ustica’ effettuata la scorsa estate, attualmente in corso di pubblicazione su una rivista scientifica internazionale; fra questi, il notevole sollevamento sperimentato dall’isola anche dopo l’esaurirsi della sua attività vulcanica, centomila anni fa. Le cause? Geodinamiche: i lenti movimenti delle placche terrestri e i terremoti. Sembra proprio che la geologica ‘spinta verso l’alto’ di Ustica sia ancora in atto”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...