EOLIE. Ambiente, tornano in azione nell’arcipelago i “delfini guardiani”: ecco tutte le attivitá svolte

Sono tornati in azione alle Eolie i “delfini guardiani”, ovvero gli studenti protagonisti del percorso di educazione ambientale a cura di Marevivo e MSC Crociere.

Circa trecentosettanta bambini degli istituti comprensivi Lipari e Lipari 1 sono coinvolti nell’iniziativa. A Lipari, sotto la guida degli insegnanti e del maestro d’ascia Angelo Portelli, impegnato nel restauro di un’imbarcazione di circa duecento anni, gli alunni delle classi terze, quarte e quinte hanno visto come si costruisce una barca, quali tipi di legno e quali attrezzi è meglio usare.

A Salina, dopo essersi dati appuntamento al porticciolo di Rinella, gli studenti si sono inerpicati lungo il sentiero che si conclude al teatro di Punta Megna, punto privilegiato da cui poter osservare quattro delle isole Eolie e parte della costa siciliana. Grazie alla guida naturalista Emanuele Bottari, hanno imparato a distinguere il rosmarino dal timo selvatici, a distinguere i vari tipi di ginestra e a scoprire, attraverso il tatto, la vista e l’olfatto le piante della macchia mediterranea.

A Vulcano sono stati due pescatori in pensione a catturare l’attenzione degli aspiranti “delfini”, con i loro racconti sulla piccola pesca eoliana e sull’importanza degli antichi mestieri. La pericolosità della pesca illegale per il futuro del mare e la stagionalità dei pesci sono stati gli altri temi affrontati.

Intanto proseguono i gemellaggi fra isole: tra gli studenti di Filicudi e Alicudi, e l’altro tra Vulcano e Panarea. A Filicudi gli alunni della scuola d’infanzia, della primaria e della secondaria di Filicudi e di Alicudi hanno vissuto una giornata all’insegna della geologia e dell’archeologia.

A Stromboli protagonista delle attività, naturalmente, il vulcano: presso il Centro operativo avanzato di Stromboli, i tecnici hanno mostrato ai ragazzi il continuo monitoraggio del vulcano: da alcune “tettoie”, poste in punti strategici in cima al vulcano, si può osservare in diretta il cratere in totale sicurezza da eventuali lapilli.

L’ultimo appuntamento per i ragazzi è stato con il Circomare Lipari: il tenente di vascello Paolo Margadonna ha raccontato l’attualità dell’antica missione della Capitaneria di porto per la sicurezza in mare, la prevenzione della pesca illegale e la gestione dei trasporti marittimi. La Capitaneria sarà pronta a ricevere le segnalazioni che, in un futuro molto vicino, arriveranno dai futuri “delfini guardiani” per la protezione del mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...