L’EDITORIALE. La “comunicazione” da dilettanti dell’Amp isola di Ustica

(Frances Barraco) Molte sono state, quest’anno, le iniziative messe in essere dall’area marina protetta “Isola di Ustica”, alcune fatte ricadere nell’ambito del trentennale della sua istituzione, altre comuni a quelle di altre Amp siciliane.

Sia le une che le altre, tuttavia, sono state poco e malamente pubblicizzate dall’ente usticese: salvo scarni comunicazioni comparse sui fogli Facebook dell’Amp o di “Ustica Democratica”, pagina, quest’ultima, gestita dal sindaco Attilio Licciardi, tali iniziative sono per lo piú passate sotto silenzio.

Le stesse scarne informazioni, veicolate su Facebook, relative alle attivitá dell’Amp di Ustica non compaiono, peraltro, sul sito istituzionale del Comune, né su quello dell’Amp, che – fatto piuttosto desolante – risulta essere aggiornato ancora al 2015.

Delle due l’una: o l’area marina protetta di Ustica, volutamente, non desidera far conoscere le proprie attivitá all’esterno, oppure ha preso eccessivamente sottogamba l’aspetto (vitale) del marketing e della pubblicizzazione delle proprie iniziative.

Nell’anno 2016, da un ente quale la piú antica riserva marina d’Italia, che celebra, tra l’altro, il proprio trentennale, sarebbe lecito attendersi una cura capillare e professionale dell’attivitá di comunicazione, che, invece, per scelta deliberata o per incapacitá – questo non é chiaro – viene gestita in modo dilettantesco.

Numerose volte il sindaco Licciardi ci ha “rimproverato” di pubblicare soltanto “notizie negative” riguardo a Ustica, tenendosi, però, ben strette e quasi secretate quelle “positive”, limitandosi, su di esse, a pubblicare delle note su Facebook.

Da parte nostra si mantiene intatto l’interesse a divulgare quante più notizie possibile su Ustica: “positive” o “negative” che siano, le notizie sono tali, e vanno divulgate. Un piccolo esempio della capacità di questo giornale é dato dal successo di condivisioni – oltre cento in poche ore – dell’articolo sulla manifestazione “Geosub 2016”, che sará ospitata a Ustica a settembre.

Attendiamo fiduciosi che le istituzioni locali usticesi – in primis Comune e Amp – approdino nel 2016 e si dotino di adeguate professionalitá in grado di gestire l’aspetto della comunicazione in modo decente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...