TRASPORTI. Ridimensionata dal gup l’accusa di interruzione di pubblico servizio mossa a Morace

Il giudice per l’udienza preliminare di Trapani ha rinviato a giudizio Vittorio Morace, patron della Usticalines, derubricando tuttavia l’accusa di interruzione di pubblico servizio, contestata dalla Procura, da aggravata a semplice.

La vicenda contestata, giunta all’attenzione della magistratura trapanese, risale allo scorso anno, quando la societá di navigazione, a seguito della mancata erogazione da parte della Regione siciliana delle somme dovute per l’espletamento del servizio, sospese temporaneamente i collegamenti con le Egadi.

La compagnia di navigazione spiegó, allora, che i collegamenti venivano effettuati in assenza di liquidazioni delle spettanze da parte della Regione, e che si era dinanzi ad una volontà precisa da parte della Regione stessa di non volere stipulare il contratto – e quindi di non procedere al pagamento di quanto dovuto – annullando la gara aggiudicata all’Usticalines in via definitiva.

I collegamenti con l’arcipelago egadino vennero interrotti per breve tempo, per poi essere ripresi a seguito delle garanzie assicurate dalla Regione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...