USTICA. Trasporti, sospensione del servizio integrativo dal 1° gennaio 2017: si lavora per limitare i disagi

(Frances Barraco) É stata una seduta del Consiglio comunale fiume quella del 12 maggio, con una durata di cinque ore che ha messo a dura prova tutti i partecipanti e il pubblico che, già scarso in partenza, si è andato assottigliando in fretta.

Erano presenti tutti i consiglieri, il sindaco e gli assessori, ad eccezione dell’assessore Alessandri. Tra i sette punti all’ordine del giorno di questo Consiglio, due riguardavano argomenti proposti, già da tempo, dal gruppo consiliare di minoranza e uno proposto dalla consigliera Lupo, indipendente.

Il primo tra i punti proposti dal gruppo consiliare di minoranza “L’Isola” riguardava i problemi che si prospettano a seguito di quanto contemplato nel bando per i servizi di collegamento integrativi, che la società Libertylines – già Usticalines – si è recentemente aggiudicato. Il bando prevede una copertura del servizio per nove mesi, nel primo anno, e di sette mesi, per i quattro anni a seguire.

Ustica si era già trovata in vacanza di servizio integrativo nello scorso anno; per ovviare alla mancanza la Regione aveva cooptato la CdI, allora titolare della convenzione ministeriale, ad effettuare doppia corsa nell’arco del mattino. Era stato possibile farlo perché, in questo modo, la CdI avrebbe compensato tutte le corse di aliscafo non effettuate ad allora.

Ciò nonostante, a causa dell’orario di arrivo a Ustica, circa alle 10 del mattino, le difficoltà sorte in quel periodo sono state tante, a cominciare dal servizio sanitario, cui è stata sottratta un’ora di lavoro, passando per il servizio degli esami di laboratorio, che per un certo periodo si è interrotto, sino al disagio per gli insegnanti che, per essere presenti, al lunedì, all’inizio delle lezioni, erano costretti ad arrivare il giorno prima o a non lasciare l’isola per il fine settimana.

Nello svolgimento della discussione è risultato evidente un diverso approccio, rispetto al recentissimo passato, da parte del sindaco Licciardi nei confronti della Usticalines. Licciardi si è mostrato rassicurato dal fatto che fosse la stessa compagnia (Usticalines e il gruppo SNS) a gestire i trasporti veloci, sia per il servizio integrativo regionale che per quello in convenzione statale, e ha informato il Consiglio che, durante l’ultimo incontro avuto con i vertici della SNS, Ettore Morace, amministratore delegato della Usticalines e socio della SNS, ha assicurato che, nell’arco di sei mesi, tutti i mezzi veloci della ex Siremar saranno adeguati agli standard della Usticalines, oggi, appunto, Libertylines.

Quest’ultima notizia è una garanzia di buon funzionamento per l’operazione che la Regione si è impegnata a fare per ottemperare ai cinque mesi vacanti di continuità territoriale. Per come illustrato dal sindaco, l’unica strada percorribile è quella di far fare, per cinque mesi, al mezzo veloce della SNS – in convenzione con lo Stato – la doppia corsa al mattino, risparmiando sulle corse del resto dell’anno, sebbene si verrebbe a ripetere la stessa situazione di disagio sofferta lo scorso anno dagli usticesi e dai pendolari. Ma tutto questo è ancora di là da venire, così sia il gruppo di maggioranza che quello di minoranza, salvo la consigliera indipendente Lupo che si è astenuta, hanno conferito al sindaco mandato per portare a buon fine questo obiettivo.

Resta da vedere quanto tempo occorrerà per modificare la convenzione ministeriale, che, con chiarezza, determina “periodicità del servizio e frequenze minime”, e se quanto prospettato da Licciardi potrà andare a regime dal 1° gennaio 2017, ovvero quando si interromperà il servizio integrativo assolto dalla Usticalines in convenzione regionale.

N.B. Data la corposità degli altri argomenti discussi in Consiglio, Buongiorno Ustica dedicherà nei prossimi giorni nuovi articoli, separati da questo, su tali argomenti di pubblico interesse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...