USTICA. L’Amministrazione presenta gli eventi dell’estate 2016: sempre piú ampio lo scollamento con la cittadinanza

(Frances Barraco) Per la prima volta, dopo un anno, questo fine settimana lungo, ha visto presente a Ustica un congruo numero di turisti ed habitué dell’isola, che hanno animato la piazza e favorito il lavoro di tutti gli operatori.

Proprio sabato pomeriggio di questo fine settimana si è tenuto un incontro pubblico tra l’Amministrazione comunale e i cittadini, aperto anche ai turisti presenti. Primo incontro, dopo lunghissimo tempo, nel quale è stato illustrato il programma degli eventi previsto per la stagione 2016, dedicato interamente al trentennale dell’area marina protetta. Programma già reso noto, attraverso una conferenza stampa tenutasi a Palermo, nello scorso mese di maggio.

Il pubblico presente era molto contenuto, non più di una trentina di persone, ed anche la presenza dei relatori del programma è stata inferiore rispetto alla presentazione del programma della stagione 2015.

É stato presentato l’elenco degli eventi supportati dall’Amministrazione, insieme all’Amp, quello del Centro studi di Ustica, del Museo archeologico e del villaggio turistico Punta Spalmatore; è mancata la presentazione degli eventi previsti dall’associazione VisitUstica. L’assenza, in questa occasione, dell’unica associazione di operatori economici presente sull’isola mette l’accento sullo scollamento, sempre più profondo, tra Amministrazione e usticesi.

La presentazione del programma non è entrata nel dettaglio dei vari eventi, quanto è stato detto si può leggere, già da una ventina di giorni sul sito istituzionale del Comune. Per una maggiore divulgazione, il sindaco Licciardi ha proposto la creazione di un gruppo Whatsapp “Trentennale Amp”.

Le novità riguardano: l’annuncio di una nuova conferenza stampa a Palermo, tra un paio di settimane, per parlare della Rassegna internazionale delle attività subacquee, che si terrà a Ustica il prossimo luglio; l’annuncio di un Consiglio comunale straordinario, che sarà indetto per il 1° luglio, a celebrazione dei cittadini onorari di Ustica e l’annuncio di un evento per il prossimo 23 agosto, che si terrà a Ustica quale premio all’isola per le sue scelte in tema di ecologia.

Questi annunci, fatti dal sindaco, sono stati molto stringati e veloci e sono stati dati senza entrare nel dettaglio. Solo una la domanda posta dal pubblico, a fine presentazione, ovvero come mai Ustica non sia più, ormai da tempo, assegnataria di bandiere blu; Licciardi ha glissato sulla risposta, dicendo che si potrebbe aprire un dibattito su quanto è stato fatto dall’Amp negli ultimi venti anni, ma il dibattito non c’è stato, lo scarso pubblico si era ormai assottigliato.

Deludente questo appuntamento con la cittadinanza scarsamente partecipato, in parte perché indetto in un sabato pomeriggio in cui finalmente si lavorava, in parte perché, il sindaco, nonostante avesse auspicato, come augurio per il 2016, che l’anno del trentennale dell’istituzione della riserva marina potesse diventare, con il contributo di tutti, un anno speciale per l’isola e per l’ambiente, non si è interfacciato, sin qui, con gli operatori economici dell’isola, che ora si trovano ad essere attori di eventi calati dall’alto, dei quali non conoscono il copione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...