LAMPEDUSA. Sciopero a oltranza dei netturbini e cumuli d’immondizia nel clou della stagione turistica

L’emergenza rifiuti, che attanaglia la Sicilia in queste ore, non risparmia nemmeno le isole minori. Situazione delicata, in particolare, a Lampedusa, maggiore delle Pelagie, dove uno sciopero a oltranza degli operatori ecologici, con la conseguente creazione di cumuli di immondizia proprio nel clou della stagione estiva, sta creando non pochi problemi.

“Negli ultimi sette anni – segnala il Movimento 5 stelle – gli operatori ecologici di Lampedusa e Linosa hanno percepito lo stipendio con ritardi che vanno dai tre ai sei mesi, umiliazioni, offese, ricatti e minacce. I lavoratori adesso hanno deciso di alzare la testa in maniera definitiva e avviato una serie di azioni che possano portare al pagamento degli stipendi arretrati”.

Un pessimo biglietto da visita, quello esibito dall’isola, che ospita numerosi turisti. Un disagio che si estende agli albergatori. “Bisognerebbe essere più attenti verso chi viene da ogni parte d’Italia e del mondo – protestano – Si dà l’immagine di un territorio non curato, che poi è la realtà”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...