L’EDITORIALE. Sindaco, caricarti un frigorifero in spalla non è un titolo di merito ma l’emblema del tuo fallimento amministrativo

(Roberto Rizzuto) Vedere un sindaco, un vicesindaco e un presidente di Consiglio comunale caricarsi in spalla, personalmente, frigoriferi, lavatrici e materassi abbandonati non è un titolo di merito, ma la lampante conferma del fallimento del modello amministrativo adottato da questi stessi signori.

A un sindaco, a un vicesindaco e a un presidente di Consiglio comunale non è richiesto di smaltire in prima persona i rifiuti, ma di far funzionare la filiera dello smaltimento, cosa in cui la Giunta Licciardi e la maggioranza di “Ustica Democratica” hanno clamorosamente fallito, come documentato da numerosi articoli pubblicati su queste pagine, in tempi recenti e non.

Ai cittadini-contribuenti deve essere garantito un servizio di smaltimento dei rifiuti funzionante; oggi, a Ustica, ció non accade, se è vero che i possessori di rifiuti ingombranti che vogliono rispettare la legge e l’ambiente non possono fare altro che stiparli in casa fino all’esaurimento degli spazi disponibili.

Curare unicamente l’aspetto repressivo dei reati contro l’ambiente, come fa, ad oggi, il Comune di Ustica, ignorando invece la fase piú importante, ossia quella preventiva, è un altro lampante indicatore di incapacitá programmatica di questa Amministrazione targata Attilio Licciardi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...