USTICA. Scuola media, il senatore Campanella: “Stonano le accuse di Licciardi all’Ufficio tecnico di 40 anni fa”

Il senatore Francesco Campanella – autore insieme al collega Fabrizio Bocchino di un’interrogazione parlamentare ad hoc rivolta al presidente del Consiglio e ai ministri dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e Trasporti e dell’Istruzione – torna, sul proprio blog, sulla vicenda del finanziamento da 4.330.000 euro che, nel 2014, il Cipe ha destinato al recupero della scuola media di Ustica, a fronte di un’iniziale stima dei costi pari a circa 700mila euro, fatta dalla precedente Giunta comunale. I relativi lavori, com’è noto, sono adesso fermi.

“Quello che sta succedendo con la ristrutturazione del plesso scolastico di Ustica – scrive Campanella – è l’ennesimo esempio di come risorse pubbliche essenziali, come quelle per la messa in sicurezza delle scuole, corrano il rischio di essere sprecate da un’amministrazione quanto meno opaca”.

“Stonano quelle accuse mosse immediatamente sui social dall’attuale sindaco Licciardi ai responsabili dell’Ufficio tecnico di allora”, scrive, tra l’altro, Campanella, alludendo alle affermazioni rese da Licciardi, che, tanto in Consiglio quanto su Facebook, ha puntato il dito contro chi, in seno all’Amministrazione usticese, all’epoca della costruzione della scuola (primi anni Ottanta) avrebbe, a suo dire, omesso di controllare adeguatamente, facendo sì che il muro di contenimento del plesso venisse eretto senza le relative fondazioni.

Campanella ricorda che quello erogato dal Cipe in favore della ristrutturazione della scuola media di Ustica è “uno dei finanziamenti più cospicui destinati al settore scolastico in Sicilia. Ma – afferma – il modo in cui è stato gestito lascia molti dubbi. Per questo abbiamo chiesto al governo di intervenire: non è solo la gestione straordinaria, come quella determinata dal terremoto in centro Italia, che deve essere fatta in modo corretto e trasparente. Ma anche quella ordinaria, soprattutto quando si opera in una zona sismica. E anche Ustica è un territorio a rischio”, conclude Campanella.

LEGGI IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SULLA SCUOLA MEDIA DI USTICA

LEGGI LA NOTA DI DISSOCIAZIONE DEI CONSIGLIERI DI MINORANZA

LEGGI ANCHE:

USTICA. Un nuovo intoppo sulla via dei lavori milionari alla scuola media: inizia lo scaricabarile

USTICA. Licciardi: “Scuola media costruita in modo assai anomalo, muro di contenimento senza fondazioni”

USTICA. Scuola media, la risposta di Compagno: “Licciardi scarica sugli altri le responsabilità del suo fallimento amministrativo” 

USTICA. Scuola media, impensabile lasciare la struttura nuda, in balìa del prossimo inverno. Istituita commissione consiliare

USTICA. La scuola media diventa un caso nazionale: presentata interrogazione in Senato, e intanto il Consiglio si spacca sul sostegno al sindaco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...