CRONACA. Corruzione, due anni e otto mesi all’ex presidente dell’Ars Cascio. Negli atti dell’inchiesta spunta pure Agostino Porretto

(Roberto Rizzuto) Spunta anche il nome di Agostino Porretto, ex assessore al Turismo del Comune di Ustica ai tempi della Giunta Messina, nella vicenda che ha portato alla condanna a due anni e otto mesi inflitta a Francesco Cascio, ex presidente dell’Assemblea regionale siciliana e attuale deputato regionale del Nuovo Centrodestra. Cascio era imputato per corruzione nell’ambito di un processo svoltosi con rito abbreviato davanti al giudice per l’udienza preliminare Guglielmo Nicastro.

I fatti contestati all’ex presidente dell’Ars risalgono al periodo 2002-2010. Secondo l’accusa, Cascio, mentre era assessore regionale al Turismo e vicepresidente della Regione nel governo Cuffaro (2001-2004), avrebbe consentito a una società titolare di un resort e di un impianto sportivo adibito a campi da golf di ottenere fondi europei. In cambio avrebbe ricevuto “lavori” e “servizi” per la costruzione di una villetta a Collesano, nei pressi dello stesso resort. Cascio avrebbe agito “in concorso” con altri due ex dirigenti regionali, Agostino Porretto e Aldo Greco, che hanno scelto il rito ordinario, e per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...