USTICA. Aliscafi e alberghi a prezzi scontati, la promozione funziona: incremento di novecento passeggeri tra settembre e ottobre

(Frances Barraco) Un incremento di novecento passeggeri, tra settembe e ottobre, rispetto allo scorso anno, con centocinquanta di questi che hanno usufruito della promozione lanciata da Libertylines, Amministrazione comunale e operatori turistici isolani.

È un bilancio positivo quello che riguarda i primi mesi di attuazione dell’iniziativa “Ustica, l’estate non finisce mai”, che prevede, fino al 31 dicembre, per chi si recherà sull’isola e pernotterà almeno per due notti in una delle strutture convenzionate, uno sconto del 30 per cento sul biglietto del mezzo di trasporto e del 25 per cento sul prezzo di listino della struttura ricettiva.

Dei primi riscontri di questa iniziativa si è discusso ieri, a Ustica, nel corso di un incontro ad hoc che ha visto la presenza delle parti interessate e accomunate dall’iniziativa. Presente anche un funzionario del dipartimento regionale dei Trasporti, la cui partecipazione ha dato un respiro più ampio all’incontro.

I numeri di cui sopra – novecento passeggeri in più rispetto allo scorso anno tra settembre e ottobre, con centocinquanta di questi che hanno usufruito della promozione – sono stati forniti da Ettore Morace, amministratore delegato della compagnia di navigazione Libertylines, ex Usticalines.

Malgrado il margine ridotto di promozione e attuazione della campagna, il segnale è, dunque, positivo e incoraggia a continuare anche per il prossimo anno.

Nonostante, all’incontro di ieri, non fossero presenti molti degli operatori economici usticesi, tra quelli presenti, gli interventi non sono mancati e hanno trovato grandissima disponibilità da parte della Libertylines.

Nell’ambito della discussione circa una riproposizione della promozione anche per il prossimo anno, si è inserito il direttore dell’Amp, Salvatore Livreri Console, che ha dato la sua adesione, visto, che dal 2017, tutti i servizi offerti dall’Amp saranno a pagamento.

A seguire, si è aperto un dibattito sull’assenza di continuità territoriale, per quest’anno, dal 1° gennaio al 31 marzo 2017, e, a partire dal 2017, dal 1° novembre al 31 marzo di ogni anno, quando la società Libertylines, secondo quanto previsto dal bando regionale, interromperà il servizio.

Sin dall’inizio la Regione si è detta disponibile a trovare una soluzione a questo problema, creato dall’incapacità economica della stessa a emanare un bando che coprisse tutto l’anno. Dall’incontro di ieri è venuta fuori la possibilità di sottrarre una corsa di aliscafo al periodo aprile-giugno e spostarla, per quest’anno, sul periodo gennaio-marzo.

Questa soluzione prevederebbe un intervento sulla convenzione tra il ministero dei trasporti e la società SNS; occorre concretizzare la proposta, stabilendo, tra l’altro, anche gli orari di partenza e arrivo, quindi sottoporla al ministero, che al momento sconosce il problema usticese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...