USTICA. La risposta esemplare del giovane isolano al sindaco assente e distante dai problemi dell’isola

Attraverso la pagina Facebook di “Ustica Democratica”, il sindaco dell’isola, Attilio Licciardi, ha rivolto un attacco a due ex sostenitrici del suo progetto politico, Valeria Ajovalasit e Patrizia Lupo, ree – questa l’accusa rivolta da Licciardi – di aver portato a Ustica, in occasione di “un’assemblea organizzata per attaccare il progetto politico di Ustica Democratica”, Fabrizio Ferrandelli, oggi candidato sindaco di Palermo sostenuto – scrive Licciardi – da Forza Italia e cuffariani. Per questa ragione, Licciardi scrive di aspettarsi di ricevere delle scuse da Ajovalasit e Lupo, ma si dice anche sicuro che tali scuse non arriveranno.

Ad arrivare a stretto giro di posta non sono state le scuse richieste dal sindaco, quanto piuttosto una lettera di denuncia – a firma di Giorgio Tranchina, giovane isolano – delle condizioni di abbandono in cui versa, ormai da tempo, l’isola. Quella stessa isola di cui Licciardi, almeno sulla carta, è sindaco, salvo essersi ritirato in terraferma nel novembre scorso, venendo meno alla sua promessa elettorale secondo cui, in caso di elezione, si sarebbe messo in aspettativa dal proprio lavoro per la durata del mandato allo scopo di dedicarsi a tempo pieno all’amministrazione del Comune di Ustica.

“Veramente in una domenica di febbraio – fa notare al sindaco Licciardi il giovane Giorgio Tranchina – il tuo problema sono le scuse per un’assemblea con Ferrandelli? Ma non ti accorgi, Attilio, della desertificazione in atto a Ustica? Non ti accorgi che i giovani scappano perché non riescono a sognare un futuro sull’isola? Non ti accorgi che ci sono intere famiglie senza lavoro? Non ti accorgi che la situazione sociale ha bisogno di una ripresa al più presto? Non ti accorgi della crisi economica del Comune che potrebbe ricadere interamente sulle tasche dei cittadini? Ma veramente il tuo problema è Ferrandelli, quando dovremmo pensare al futuro della nostra comunità? Sì, io sono convinto che tu sappia di tutti questi problemi, forse meglio di tutti noi, perché amministrare non è semplice, ma allo stesso tempo mi chiedo come possa essere per te la “questione Ferrandelli” una priorità per il tuo progetto politico! Tanta, troppa politica in queste tue parole. Agli usticesi di tutto questo importa ben poco. Agli usticesi interessa quello che sarà dell’isola, e non credo che le scuse che tu chiedi oggi possano in qualche modo contribuire al miglioramento del futuro per la nostra comunità”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...