USTICA. Scuola media, sarà la magistratura a fare luce sul mega appalto da oltre 4 milioni: depositato esposto in Procura

(Roberto Rizzuto) Sarà un’inchiesta della Procura della Repubblica, su iniziativa del senatore Francesco Campanella, a fare chiarezza sull’appalto plurimilionario con cui si è proceduto a finanziare i lavori di messa in sicurezza della scuola media di Ustica, al momento fermi e ben lontani dall’essere completati.

In relazione ai suddetti lavori, un team di ingegneri incaricati dal Comune già ai tempi dell’Amministrazione di Aldo Messina, in carica fino ai primi di giugno del 2013, aveva abbozzato un progetto che prevedeva una somma di circa 700 mila euro per la sua realizzazione. Sulla base di una delibera del Cipe del 30 giugno 2014 con cui erano stati stanziati, a livello nazionale, 400 milioni di euro per la messa in sicurezza, manutenzione, ristrutturazione degli edifici scolastici italiani, quel progetto originario – rivisitato ed approfondito – era stato, quindi, presentato al ministero per ottenere il finanziamento necessario alla sua realizzazione. Successivamente, con grande soddisfazione dell’Amministrazione di Attilio Licciardi, nel frattempo sostituitasi a quella Messina, il progetto veniva ammesso a finanziamento, per l’incredibile somma di 4.330.000 euro, vale a dire il contributo di maggiore entità tra i Comuni siciliani, e tra i più corposi tra quelli accordati su scala nazionale. Ad aggiudicarsi la gara, così come si evince dal relativo verbale, era stata la ditta Spallina Lucio Srl, con sede a Gangi (Palermo), con un ribasso del 36,6974 per cento, per l’importo di 2.676.949,39 euro, Iva esclusa.

“La scuola di Ustica è un istituto di dimensioni piccolissime, eppure ha ricevuto 4.330.000 euro di finanziamento dal Cipe per il recupero e il risanamento di alcuni plessi”. Una cifra spropositata, secondo il senatore Francesco Campanella, che, con il collega Fabrizio Bocchino, nel settembre scorso, aveva presentato un’interrogazione parlamentare volta a chiarire le ragioni che avevano determinato l’erogazione di quell’assai corposo finanziamento.

Nessun riscontro, da allora, è seguito all’interrogazione; così, il senatore Campanella ha deciso di rivolgersi alla magistratura per ottenere risposte, presentando – lunedì 5 giugno – un esposto in Procura, a Palermo.

“I lavori per il recupero della scuola – si legge in una ricostruzione della vicenda effettuata da Campanella – se li era aggiudicati una ditta di Gangi (Palermo), con un ribasso del 36,6974 per cento, per un importo complessivo di 2.676.949,39 euro. Nonostante, per l’affidamento dei lavori, fossero stati fatti tutti i controlli (come da dichiarazione dei funzionari incaricati e da parte dell’impresa), durante lo svolgimento dei lavori è stata chiesta dalla ditta vincitrice dell’appalto una cifra di circa 650 mila euro in più per alcuni lavori non previsti. Cifra che non è stata ancora concessa; i lavori, però, non sono andati avanti. Così, a fronte dei diciassette mesi previsti per finire i lavori (con data di inizio luglio 2016), ad oggi risultano fermi. È troppo anomalo che il Cipe – aggiunge Campanella – abbia finanziato un’opera di ristrutturazione più costosa di un’integrale costruzione. Ulteriore criticità appare essere, in violazione delle indicazioni Anac, la mancata previsione nel progetto di stralci funzionali, al fine di favorire la partecipazione delle imprese locali, che sono state così estromesse, di fatto, dalla possibilità di partecipare. Ho aspettato una risposta da parte del governo per mesi e non è mai arrivata; a questo punto è il caso che sia la magistratura ad occuparsene”.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCUOLA MEDIA DI USTICA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...