USTICA. Depuratore, il Comune costretto al dietro front dopo le proteste: i fanghi del sedimentatore saranno trasferiti con apposite pompe e non sversati in mare

Parziale sospiro di sollievo per la poplazione usticese e per i turisti presenti in questi giorni sull’isola. E’ di ieri una nota da parte del capo dell’ufficio tenico Cuccia, in risposta a una lettera che il gruppo di minoranza aveva mandato a lui, oltre che al prefetto e ad altri organi competenti in merito a quanto era stato annunciato a riguardo dello sversamento in mare del contenuto del sedimentatore del depuratore comunale. In questa nota, Cuccia rassicura che i fanghi contenuti nel sedimentatore non verranno sversati in mare, ma con delle pompe di sollevamento, trasferiti nelle vasche di raccolta poste a monte dell’impianto.

In mare andrà, comunque, il refluo proveniente dalla condotta fognaria, per tutto il tempo necessario alla riparazione dell’impianto di depurazione.

La nota di Cuccia non lo specifica, ma sembrerebbe una rettifica a quanto scritto sull’ordinanza di divieto di balneazione, dove si dice che “il by passo dell’impianto comporta lo smaltimento del refluo contenuto nel sedimentatore in mare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...